BLAZE OF SORROW
“Echi”

Nati nel 2007 come solo-project del mastermind Peter e divenuti solo in un secondo momento un duo con l’arrivo in formazione di N. dietro alle pelli, i mantovani Blaze Of Sorrow giungono alla pubblicazione del terzo full-length con alle spalle un’ampia e valida discografia che in più di un’occasione aveva lasciato trasparire il loro potenziale. Tutte queste impressioni ed intuizioni si concretizzano ora pienamente in “Echi”, album di assoluto livello che permette ai nostri di compiere il definitivo salto di qualità grazie a otto brani che nei loro oltre 50 minuti non smettono mai di incantare ed ammaliare con il loro Black Metal atmosferico venato da aperture acustiche.

Pur potendo ricordare certe movenze di gruppi quali Alcest, Amesoeurs e compagnia Post-Black, la proposta dei Blaze Of Sorrow rimane comunque sempre molto personale e immediatamente riconoscibile, forte di un songwriting ispirato, poliedrico e mai vittima della ripetitività di fondo tipica di un certo modo di intendere il genere, risultando anzi versatile sia in presenza di ritmi sostenuti sia nei frangenti in cui i tempi si fanno più lenti e dilatati. Nei vari brani si susseguono infatti in perfetta armonia momenti tipicamente Black Metal e interludi acustici, ora intrecciati ora a sé stanti, in grado di dare vita ad un’ampia gamma di sfumature che vanno dalle tinte malinconico-decadenti (senza mai sfociare nel “depressive”) di pezzi come “Alberi” o della splendida “Aspettando Il Tempo”, a quelle più dirette e taglienti di episodi come “All’Ignoto”, “Empatia” o della title-track, passando per la miriade di sfaccettature tutte da scoprire che ogni brano porta con sé. La quadratura del cerchio viene infine raggiunta con una convincente prestazione vocale, sempre a suo agio tanto nelle parti in clean quanto in quelle in tipico scream Black, che completa, arricchisce e valorizza quanto fatto dagli strumenti, e da una sezione lirica che, sfruttando appieno le potenzialità derivanti dall’utilizzo dell’italiano, risulta introspettiva, mai banale ed in piena sintonia con il mood dell’album. Insomma, da qualunque parte lo si guardi, questo “Echi” rimane un lavoro sia stilisticamente che tecnicamente ineccepibile e con dalla sua parte una forte personalità; un album che si pone come una delle migliori uscite del 2012 e che mi sento di consigliare non solo agli amanti del genere ma anche a tutti quelli che cercano musica emozionante e di qualità.

BRIEF COMMENT: Blaze Of Sorrow, an italian duo with a valuable discography behind them, achieve their full potential with their third full-length “Echi”, an astonishing album that combines to perfection atmospheric Black Metal and acoustic parts, leading listeners into a journey through melancholy and mesmerizing visions.

Contatti: Facebook
Etichetta: Sun & Moon Records
Anno di pubblicazione: 2012
TRACKLIST: 01. All’Ignoto; 02. Empatia; 03. In Memoria; 04. Il Soffio Del Sole; 05. Alberi; 06. Echi; 07. Ma Il Vento Ricordò Il Mio Nome…; 08. Aspettando Il Tempo
Durata: 52:32 min.

Autore: Iconoclasta

Un pensiero su “BLAZE OF SORROW
“Echi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.