ANNWFYN
“Zicht”

“Questo non è Post-Rock, né Folk acustico, Shoegaze o Progressive; è una musica impossibile da catalogare ma che allo stesso tempo si ispira a tutti questi generi, mescolandoli in un ipnotico viaggio musicale attraverso i pensieri”. Così riporta il foglio di presentazione allegato all’EP d’esordio della one man band olandese Annwfyn, e non nascondo che, pur non essendo un fanatico di tali sonorità, mi aveva abbastanza incuriosito andare a constatare se si fosse trattato del classico proclama roboante o se invece il mastermind Floris, coadiuvato per l’occasione da Arjan alla voce, fosse riuscito a mantenere fede a questa dichiarazione d’intenti abbastanza impegnativa. Continua a leggere