CELESTIA
“Archaenae Perfectii”

Una carriera lunga quindici anni iniziata con “Evanescence” e momentaneamente conclusa da “Archaenae Perfectii”, terzo album in studio per la creatura di Noktu. Sono passati due anni da “Frigidiis Apotheosia: Abstinentia Genesis”, l’album che aveva l’arduo compito di bissare e (magari) superare il capolavoro della band, quell’“Apparitia-Sumptuous Spectre” che era riuscito a far risuonare il nome dei Celestia oltre l’ambito underground nel quale avevano operato sin dall’inizio. Continua a leggere