EARTH AND PILLARS
“Pillars I”

Quando poco meno di due anni fa mi arrivò da recensire “Earth I”, album che segnava il debutto assoluto degli italiani Earth And Pillars, la sensazione era di avere tra le mani uno di quei gruppi che avrebbe potuto togliersi, e di conseguenza offrirci, parecchie soddisfazioni. Certo, ripetersi su alti livelli dopo un esordio così convincente non era affatto scontato, ma questo terzetto avvolto nel più fitto, o quasi, anonimato dava davvero l’idea di poter bissare quanto di buono già fatto vedere e di avere tutte le carte in regola anche per andare ancora oltre, magari ritagliandosi un posto sempre più di primo piano nel vastissimo panorama dell’Atmospheric Black Metal. Continua a leggere

EARTH AND PILLARS
“Earth I”

Tra i vari sottogeneri del Black Metal, l’Atmospheric e il Depressive sono quelli che più difficilmente si riescono ad apprezzare ascoltandoli a sprazzi, vuoi per la durata dei pezzi che quasi sempre va ben oltre il minutaggio “classico”, vuoi perché la loro natura richiede di calarsi completamente nel disco per riuscire a carpirne appieno tutte le sensazioni ed emozioni che vuole trasmettere. Una tale constatazione di carattere generale si presta bene anche per descrivere il full length di debutto degli italiani Earth And Pillars, band di cui si conosce poco o nulla se non che tra le sue fila ci sono I al basso, F alla programmazione della batteria e Z ad occuparsi di voce, chitarre e tastiere. Con questo “Earth I” i nostri vanno proprio ad affrontare a viso aperto la sfida più ardua di questo tipo di produzioni, ovverosia riuscire a mantenere vivi l’interesse e l’attenzione dell’ascoltatore pur ricorrendo a pochi brani piuttosto lunghi. Continua a leggere