HARROW
“The River”

Dopo averli ospitati poco tempo fa con l’entusiasmante “Fallow Fields”, tornano sulle nostre pagine i canadesi Harrow che, come già anticipato in quella circostanza, sono freschi di pubblicazione del qui presente EP “The River”. Se due uscite così a stretto giro potrebbero far pensare a dei lavori se non connessi quantomeno molto simili, ciò in effetti appare evidente fin dalle prime note dell’iniziale title track, un bellissimo pezzo acustico che riprende il discorso esattamente dov’era stato interrotto nel precedente lavoro, evidenziando come gli Harrow siano una band che ha una facilità di scrittura su alti livelli davvero impressionante, come confermato anche dai successivi brani, “Stream Enterer” e “Return” Continua a leggere

HARROW
“Fallow Fields”

Sempre attenta a scandagliare nei recessi dell’universo Black Metal, l’attivissima Avantgarde Music questa volta ci propone i canadesi Harrow ed il loro terzo full length “Fallow Fields”, uscito originariamente come tape per Broken Limbs Recordings a metà febbraio pur essendo stato ultimato fin dall’anno precedente, circostanza che spiega la pubblicazione a ridosso dell’EP “The River” di cui ci occuperemo in una delle prossime recensioni. Anche se finire sotto l’egida dell’etichetta italiana è una sorta di certificato di garanzia, il fatto che l’infosheet distribuito dal promoter etichettasse i nostri come “Atavistic Folk Black Metal” qualche perplessità me la aveva fatta venire. Se l’aggettivo “atavistic” poteva infatti voler dire tutto e niente, l’accostamento tra Folk e Black non mi lasciava del tutto tranquillo perché, al netto di lodevoli eccezioni, il più delle volte non si va poi troppo distanti da sonorità degne delle peggiori feste della birra. Continua a leggere