JUMALHÄMÄRÄ
“Resignaatio”

Ho ribadito più volte nel corso di svariate recensioni, quanto difficile sia il rapporto tra innovazione/originalità e la “presunta” chiusura stilistica del Black Metal, fatta generalmente di suoni scarni ed atmosfere distruttive. Ci sono bands (poche) abili nel riuscire a coniugare i due aspetti, riuscendo a far compiere al genere un vero e proprio passo in avanti Continua a leggere