KATATONIA
“Dead End Kings”

Ne è davvero passata di acqua sotto i ponti per i Katatonia, non è da tutti riuscire a raggiungere l’invidiabile traguardo dei vent’anni di attività, restando ancora sulla cresta dell’onda. Dagli esordi Black di “Jhva Elohim Meth” e “Dance Of December Souls“, passando per quel pilastro del Gothic-Doom che risponde al nome di “Brave Murder Day”, fino ad arrivare alla svolta modernista del precedente “Night Is The New Day”, l’unico punto di riferimento in una discografia così ricca e variegata è il continuo rinnovarsi ed il cercare sempre nuove strade, mantenendo una certa coerenza stilistica di fondo, che permette di riconoscere il sound dei Katatonia al primo ascolto. Continua a leggere