MEPHORASH
“1557 – Rites Of Nullification”

Ascoltare questo “1557 – Rites Of Nullification”, terzo full-lenght del misterioso terzetto svedese Mephorash, è come aprire un antico grimorio ricco di strane formule e simboli, rimanerne dapprima molto affascinato ma poi perderne ben presto interesse per la propria incapacità di riuscire ad andare oltre. Infatti, i nostri mettono in piedi quattro brani molto lunghi totalmente ispirati alla Cabala ebraica (lo stesso libretto è tutto scritto in aramaico), nei quali convivono un glaciale Black di stampo tipicamente svedese, a primo acchito accostabile agli Ondskapt, disarmonie ed arzigogoli strumentali alla Deathspell Omega ed imponenti arrangiamenti di synth non molto distanti dagli ultimi Dimmu Borgir. Continua a leggere