NACHTLIEDER
“The Female Of The Species”

Anche se quando ascolto un potenziale nuovo lavoro da recensire tento sempre di non farmi influenzare da titolo, artwork o monicker, nel caso del progetto Nachtlieder e di questo suo “The Female Of The Species”, di primo acchito ho temuto di trovarmi di fronte alla richiesta di un qualche band Symphonic Black o peggio ancora Gothic. Per mia fortuna, invece, una volta fatto partire l’album ho potuto constatare che così non era ed anzi, andando a cercare qualche info in più, è venuto fuori che la tipa in copertina non è la classica belloccia di turno messa li per attirare qualche attenzione in più ma Dagny Susanne, ovvero la sola mente dietro a questa one man band. Non che la cosa mi abbia impressionato particolarmente, d’altronde i gruppi Metal con elementi femminili non sono poi così rari neanche in ambito Black, penso ad esempio agli ottimi Darkened Nocturn Slaughtercult e Darkestrah, ma bisogna riconoscere che questa svedese sa il fatto suo e fa mangiare la polvere a parecchi colleghi, non soltanto in termini di songwriting ma anche di versatilità con gli strumenti, con la sola batteria affidata al session Martrum, già suo compagno d’armi ai tempi della loro militanza nei Wicked. Continua a leggere