NOTT
“Immaculate Eclipse”

Era ormai un po’ di tempo che non ricevevo più notizie da parte di Mortifero e di Noctuaria, con il cui progetto Nebrus inaugurammo praticamente la webzine. Ora, a distanza di quasi due anni dal loro ultimo contatto, ecco arrivare una mail di Mortifero, intenzionato a mandarmi questo “Immaculate Eclipse”, un nuovo lavoro del suo progetto solista Nott. Supportato dall’americana Razed Soul Productions, Mortifero torna a pestare duro con nove brani di Black Metal puramente distillato. In questa opera non c’è spazio per aperture melodiche o tappeti di synth di contorno, perché tutto ruota intorno alla chitarra e al drumming pulsante della batteria. I riferimenti sono gli stessi del suo precedente lavoro, ma d’altronde era sempre stato nelle sue intenzioni mantenersi saldo alla tradizione norvegese, eppure sul qui presente “Immaculate Eclipse” si trovano notevoli miglioramenti rispetto all’esordio. Continua a leggere

NOTT
“The Grave Age”

Dietro il nome di Nott si cela il mastermind di una delle band italiane che per prime sono apparse sulle nostre pagine, ossia Mortifero dei toscani Nebrus. Lasciata parzialmente da parte la sua controparte Noctuaria, presente comunque in qualità di backing vocalist in “Deliver Us From God” e “Morningstar”, Mortifero decide di togliersi uno sfizio e riprendere in mano il suo side project solista Nott, la cui nascita è, a dire il vero, addirittura precedente alla fondazione dei Nebrus. In questa veste che possiamo definire solista, Mortifero concentra tutta la sua abilità compositiva su un Black Metal lineare ed estremamente ortodosso, nel quale si alternano sfuriate tipicamente Black Metal e mid-tempo più di stampo Celtic Frost. Continua a leggere