THE GATHERING
“Disclosure”

Io e i The Gathering , dovete sapere, abbiamo un rapporto che definire intimo è dir poco. Dalla trasformazione Gothic Metal di “Mandylion” all’arrivo della nuova (e brava) vocalist Silje Wergeland su “The West Pole”, ho sempre seguito ed ammirato la band olandese guidata dai fratelli Rutten, ma soprattutto la cosa fantastica è che con ogni lavoro della band si è sempre creato quel particolare feeling che metteva in relazione sensazioni e ricordi personali, con la musica della band. Forse “The West Pole” ha un pochino difettato in questo, ma con un abbandono del calibro di Anneke la cosa ci può anche stare, e nonostante tutto erano comunque presenti dei piccoli gioielli musicali. Continua a leggere

THE GATHERING
“The West Pole”

Erano veramente attesi al varco i The Gathering, che dopo una carriera superlativa in tutti sensi, son incappati nella dipartita della bellissima Anneke van Giersbergen, diretta verso altri lidi musicali,. Una defezione assolutamente devastante per chiunque, basti pensare all’incredibile lavoro vocale svolto dalla cantante olandese nel corso degli anni, e sul quale i fratelli Rutten potevano creare e sperimentare qualsiasi cosa passasse per la loro testa. Anneke in poco tempo ha poi rilasciato il debut album del suo nuovo progetto, gli Agua De Annique, riscuotendo un enorme interesse di pubblico e critica, tra i quali quelli del sottoscritto, con un lavoro, semplice negli arrangiamenti, ma assolutamente profondo e carico di emozioni. Continua a leggere