DOMINHATE
“Emissaries Of Morning”

Dopo quasi dieci anni di gavetta coronati con il più che valido album d’esordio “Towards The Light” uscito nel 2014, i pordenonesi Dominhate non han perso tempo e si son rimessi subito al lavoro registrando questo nuovo “Emissaries Of Morning”, che testimonia la loro voglia di battere il ferro finché è caldo. Detto che le parole che accompagnavano questo EP mi avevano si incuriosito ma, allo stesso tempo, fatto in parte temere di trovarmi alle prese con l’ennesimo gruppo che promette mari e monti ed invece nasconde una pochezza disarmante, nel caso del quartetto friulano ho constatato fortunatamente che le loro dichiarazioni d’intenti alla fine sono state rispettate. I nostri descrivono la loro musica come un ideale connubio tra il Death dei mostri sacri del genere ed un approccio che non disdegna qualche contaminazione moderna e, in effetti, nel debutto e nei venti minuti scarsi di questo EP si sente tutto il loro viscerale amore per Morbid Angel, Incantation o Immolation (giusto per citare alcuni dei nomi che mi sono venuti in mente durante l’ascolto) coniugato ad una rilettura abbastanza personale di certi cliché. Il rischio di uscirsene con un lavoro eccessivamente derivativo o, peggio ancora, incentrato su una tanto marcata quanto inconcludente volontà di stupire c’era eccome, ma il gruppo pordenonese ha confermato di saper padroneggiare bene la materia, regalandoci tutta una serie di riff spaccaossa, ora tirati ora grevi e soffocanti grazie anche a qualche rallentamento piazzato al momento giusto, supportati da un’instancabile e precisa sezione ritmica, da un growl d’ordinanza che non si risparmia nel vomitare tutta la sua voglia di non fare prigionieri e da una produzione fortunatamente ben lontana da quelle iperpompate che tanto sembrano andare di moda. Insomma, ascoltate “Faith Delirius Imago” o “Immolation Carmen Astri”, a mio avviso i migliori episodi del lotto, e capirete come ci sia ben poco da aggiungere, perché se è vero che i Dominhate non inventano certo niente di nuovo, d’altra parte nei quattro pezzi più intro di questo EP i nostri ci dimostrano che l’innovazione a tutti i costi non è certo essenziale quando si ha dalla propria parte una così buona ed ispirata vena compositiva. Bene così.

BRIEF COMMENT: After the promising debut album “Towards The Light”, Dominhate are back with “Emissaries Of Morning”, a brand new EP in which the italian band further hones its songwriting skill releasing five tracks totally devoted to american Death Metal acts such as Morbid Angel, Incantation or Immolation but at the same time still personal and enthralling.

Contatti: Facebook
Etichetta: Lavadome Productions
Anno di pubblicazione: 2016
TRACKLIST: 01. Saturn Rising; 02. Awakening Confessiones; 03. Faith Delirius Imago; 04. Immolation Carmen Astri; 05. Creation Quies Monumenti
Durata: 19:10 min.

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.