ISHTAR
“From The Gates”

Gli Ishtar sono un quintetto francese che si è formato nel 2010 ed è giunto al debutto l’estate scorsa con questo “From The Gates”, un poco più che onesto EP di Black/Death in bilico tra il melodico e il sinfonico che aggiunge poco o nulla ad una scena asfittica sempre più inflazionata da band che sembrano fatte con lo stampo, con i nostri che infatti non si discostano poi molto dalla lezione impartita da act come Dark Fortress, Keep Of kalessin o Behemoth.

Intendiamoci, gli Ishtar sono ineccepibili sotto il profilo della perizia tecnica e della produzione, potente, curata e sulla falsa riga di quella dei già citati Behemoth, ma mancano dell’elemento fondamentale: la creatività. Pur indovinando qua e là qualche spunto interessante, come ad esempio in “Invading Empire” o nella title track, durante la mezz’ora abbondante di questo “From The Gates” si ha infatti troppo spesso la sensazione che i nostri stiano suonando con il pilota automatico inserito, senza andare quasi mai realmente al di là di un compitino egregiamente scritto ma carente di idee e contenuti. Non mancano quindi le sfuriate di doppia cassa o i fraseggi di chitarra di chiara matrice scandinava, come pure trovano posto una voce che si destreggia tra uno screaming tagliente e un growl cavernoso e gli immancabili inserti tastieristici (a dire il vero mai troppo invadenti e lontani dalla pomposità fine a se stessa dei Dimmu Borgir), ma siamo appunto sempre su sentieri già ampiamente battuti ed esplorati. Il debutto degli Ishtar non è quindi oggettivamente brutto, scialbo o suonato da schifo, semplicemente ricalca schemi e soluzioni triti e ritriti finendo per andare a raschiare un barile ormai vuoto, cosa che difficilmente permetterà loro di uscire dall’anonimato, anche se non escludo che possano risultare interessanti o quantomeno godibili ai neofiti del genere, sicuramente più sensibili ad un suono quadrato e potente che non a quello che poi effettivamente ci sta dietro. Insomma, per il momento rimandati, con l’augurio che riescano a sviluppare in maniera più personale e convincente le loro prossime composizioni, partendo da una base tecnica ad ogni buon conto di sicura garanzia.

BRIEF COMMENT: “From The Gates”, debut EP by Ishtar, shows a band playing a Black/Death Metal in the vein of Dark Fortress and Behemoth with some melodic influences. Though all the musicians are skilled and the production is very good, almost every track suffers a lack of inspiration, making the EP interesting maybe only to newbies of the genre.

Contatti: Bandcamp
Etichetta: Self-released
Anno di pubblicazione:
TRACKLIST: 01. Doomsday; 02. Invading Empire; 03. From The Gates; 04. Beneath The Stench Of Desolation; 05. Warpath; 06. The Surrender
Durata: 33:30 min.

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.