UNDEAD MEDICAL DIVISION
“The Decomposition Phenomena”

Dopo I Blessed Dead (ora reincarnatisi come Nehet), i Riexhumation e i Cerebral Extinction, ecco che sulle nostre pagine arriva un’altra compagine bresciana, gli Undead Medical Division, che con le precedenti band condivide non soltanto la zona di provenienza ma anche alcuni componenti. Il terzetto, nato nel 2013, vede infatti tra i propri membri il fondatore e bassista Tolo, già nei Blessed Dead/Nehet, il chitarrista (ma per l’occasione anche programmatore della drum machine) Ghast, ex Blessed Dead e ora attivo nei Riexhumation, e il vocalist Kadath, già negli (EchO) e live drummer per i Cerebral Extinction. Se questa stretta “parentela” può far pensare ad un progetto in qualche modo debitore del sound dei precedenti gruppi, fortunatamente già ad un primo ascolto di questo secondo EP intitolato “The Decomposition Phenomena” si nota come i pezzi creati dagli Undead Medical Division siano sufficientemente personali e abbastanza lontani da quanto proposto dalle altre band. Pur condividendo un comune background Brutal Death Metal, i nostri fondano infatti gran parte della loro proposta su tempi un po’ più rallentati, dove è la pesantezza più che la velocità a farla da padrone, ricordandomi certi rallentamenti granitici dei Mortician. Dei quattro pezzi proposti nell’EP, quelli che ho apprezzato di più sono stati l’opener “Towers Of Silence”, con il suo stacco “sinfonico” che, sviluppato ulteriormente, potrebbe portare a risultati ancor più interessanti, e la conclusiva “Human Habitat”, che preme maggiormente sull’acceleratore e presenta una discreta varietà di cambi di tempo. Da segnalare anche “Your Mother Vs. Jesus” e il suo incedere quasi rockabilly, mentre solo “Zombie Beach” non è riuscita a convincermi del tutto, forse per il suo essere eccessivamente scolastica e lineare. Questa sbavatura non pregiudica comunque la riuscita globale di “The Decomposition Phenomena”, che si dimostra un passo avanti rispetto al debutto e, allo stesso tempo, una buona base su cui i nostri possono fare affidamento per il futuro. Certo, un lavoro sulla lunga distanza è tutto un altro discorso e qualcosa va sistemato, come ad esempio la sezione ritmica, che guadagnerebbe sicuramente molto con un batterista in carne ed ossa, ma i presupposti per far bene divertendosi (perché questa sembra essere la natura della band) ci sono, per cui non resta che attendere fiduciosi.

BRIEF COMMENT: “The Decomposition Phenomena”, second EP by Undead Medical Division, shows a band that plays a Brutal Death Metal mostly on mid tempo. Though the songwriting is pretty close to the main features of the genre, here and there some personal solutions come out, making the songs less predictable and worth a listen.

Contatti: Facebook
Etichetta: Self-released
Anno di pubblicazione: 2014
TRACKLIST: 01. Towers Of Silence; 02. Your Mother Vs. Jesus; 03. Zombie Beach; 04. Human Habitat
Durata: 10:23 min.

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.